Amore che vieni, amore che vai

La storia ha schemi ripetitivi. A ogni livello, ciclicamente, assistiamo all’ascesa e alla successiva caduta; stato, gruppo o persona che sia.
Ogni egemonia con tempi più o meno lunghi, per meriti o demeriti, propri o altrui, cede il passo.
Le vicende di questa primavera mi fanno venire in mente la canzone Amore che vieni, amore cha vai di De André. Dopo tanta dedizione la maggioranza degli italiani non ama più il “grande comunicatore”.
Come riporta on-line un grande quotidiano “il pifferaio magico non incanta più”.
I suoi stessi alleati lo sacrificheranno nell’ardua impresa di una reazione.
Ma le opposizioni saranno all’altezza del compito richiesto?

Annunci

One Response to Amore che vieni, amore che vai

  1. adimer ha detto:

    L’aspirapolvere venduto porta a porta dalla televisione con il mattoncino a vista non era efficiente.
    Più degli acquirenti, se ne accorgeranno i loro figli che, trasformati in acari, restano sul materasso invece che al lavoro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: