Restauri (mentali)

Pratiche burocratiche
Questa mattina ho preso un permesso perché dovevo sbrigare alcune pratiche burocratiche. Questo genere di attività mi crea ormai un grande disagio mentale perché il più delle volte non riesco a comprendere la razionalità di certe richieste. Ma tant’è!

***

Rientrando in ufficio sono passato da via Arcivescovado, la via che costeggia il lato meridionale del Duomo, e ho visto una imponente autogru che impegnava quasi tutto il passaggio. E siccome da qualche giorno ho acquistato una piccola fotocamera digitale ho fatto qualche fotografia (mi perdoneranno coloro che le fotografie le fanno sul serio).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stavano portando a livello strada, statue, capitelli, guglie.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al momento ho pensato ai possibili danni provocati dal terremoto. Più tardi su un quotidiano ho letto che si tratta di un restauro della guglia centrale che da anni doveva essere fatto.

Poi toccherà anche alla Madonnina.

***

A proposito di terremoto. Abitando nei piani alti di un condominio ho subito negli ultimi mesi almeno quattro oscillazioni piuttosto preoccupanti. Dopo l’ultima scossa di qualche giorno fa mi è successo più volte di avere l’impressione che tutto mi si muovesse intorno. Con mio grande sgomento anche se in realtà nulla era accaduto.
Tra il disagio che mi provoca la burocrazia e le false percezioni di movimenti tellurici, penso e credo di avere bisogno anche io di un restauro mentale.

ps: mi sono dannato per coordinare testo e foto, e comunque il risultato non è quello che volevo. Qualcuno sa darmi suggerimenti su come impaginare? Grazie!

Annunci

10 Responses to Restauri (mentali)

  1. T.S. ha detto:

    l’impostazione non è male, dai…

    O.T. Milano… mi perdonerai, ma quelle immagini del Duomo mi trapassano l’anima
    (a volte il personale si sovrappone ai pensieri altrui)

  2. bricioladinuvola ha detto:

    il Duomo di Milano mi è caro… grazie per le foto.
    Sono da poco su wp, non so se posso darti consigli, ma uso e abuso di immagini… mi trovo bene con l’allineamento centrale della foto (ridimensionandola se troppo grande)
    Il terremoto scombussola nell’intimo anche quando non ne subiamo danni come casa lesionata o altro, non credo tu sia strano … senti davvero scosse che non lesionano edifici, ma toccano i nervi di chi è più sensibile

  3. esercizidipensiero ha detto:

    anche io sento tutto che mi si muove sotto in questi giorni, come se ad ogni momento ci fosse una piccola scossa. fa piacere, non mi sento così matta…

  4. Trutzy ha detto:

    Ciao milanese!

  5. penna bianca ha detto:

    Nella mia totale ignoranza in materia non capisco come abbiano fatto a smontare le guglie. Fra l’altro in più pezzetti vedo. Ogni tanto c’è bisogno di restauro ma nache di rifare l’inventario 🙂

  6. emanuela ghi ha detto:

    Anch’io sono molto scossa in questi ultimi giorni. Non avevo però pensato al collegamento con il terremoto (che ho percepito benissimo nel cuore della notte). Grazie per avermi dato questo spunto di riflessione personale…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: