Amo in modo intermittente Milano, soprattutto quella più nascosta, che cela i suoi tesori più pregiati lontano dal suo aspetto mondano. Per questo motivo replico il seguente post di un blog che rivela un’altra Milano.

giuseppe

l o v e l y ♥ m i l a n o

Se penso a Milano non posso far finta di non sentirne il rumore. A volte lo trovo così assordante e fastidioso che mi chiedo perché non si faccia qualcosa per migliorare i motori dei mezzi, pubblici e privati, su scala mondiale. In particolar modo non amo i motorini, irritantissimi quando sei di cattivo umore o quando, stanca, non vedi l’ora di essere a casa. Eppure ci sono posti al riparo da queste interferenze, ne sono esempio le chiese, i parchi e le aree perdonali, e c’è una zona a Milano che non solo è poco trafficata e quindi poco rumorosa, ma non si può dire nemmeno che sia affollata, anzi, le volte che ci sono stata avrò incontrato sì e no una decina di persone e qualche cane. Parlo del centro città, del retro di Corso Venezia, del Quadrilatero del Silenzio e oggi, in particolare, di Villa Necchi Campiglio

View original post 683 altre parole

Annunci

One Response to

  1. lovelymilano ha detto:

    Ciao Giuseppe, non ti avevo ancora ringraziato qui per il tuo reblog! Grazie.. 😉 Un saluto!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: