S’apre alla mente il giorno

Cadran, cadranno i perfidi
Come locuste al suol!
Per te vedrem rifulgere
Sovra l’Assiria il sol!

O prodi miei seguitemi,
S’apre alla mente il giorno;
Ardo di fiamma insolita,
Re dell’Assiria io torno!
Di questo brando al fulmine
Gli empi cadranno al suol;
Tutto vedrem rifulgere
Di mia corona al sol.

Del giovane Verdi amo la brevità e l’energia.
Di solito mi piace ascoltare l’opera dall’inizio alla fine leggendo il libretto se non conosco il testo a memoria, e con il tempo mi sono selezionato brani e arie capaci di rappresentare il mio stato d’animo nelle diverse circostanze.
Si fa così anche con la letteratura.
Nei momenti faticosi questo brano dal Nabucco mi ricarica con la sua energia e la prospettiva di riscatto. Effetto simile anche dal brano Infin che un brando vindice da Ernani e Oltre quel limite da Attila.
Solo per citarne alcuni.

Una ricarica mi ci vuole in questi giorni.

Annunci

4 Responses to S’apre alla mente il giorno

  1. tramedipensieri ha detto:

    Non c’è nient’altro che la musica per ricaricarsi..

    serana notte
    .marta

  2. penna bianca ha detto:

    Non conosco bene l’opera, ammetto la mia ignoranza. Soltanto le arie più celebri ma questa indubbiamente mette una bella carica 🙂

  3. Trutzy ha detto:

    Ciao, non a caso si parla di musicaterapia!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: