La scarica dei 101

Simbolo PD

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non sono iscritto al PD.
Ma pur non condividendo pienamente il programma ho creduto nella possibilità del centrosinistra con le elezioni di febbraio di chiudere un periodo di profondo oscurantismo che ci ha disonorato, umiliato e portato volgarità e impoverimento materiale e culturale.
Per questa ragione nel limite delle mie possibilità ho sostenuto nella passata campagna elettorale Ambrosoli in Lombardia e il centrosinistra per il governo. Purtroppo è andata male, la delusione è stata cocente.
Ma ci sta, si può perdere.
Quello che invece non ci sta è ciò che è successo venerdì 19 aprile sulla proposta di votare Prodi come presidente della repubblica. Non si può dichiarare un voto all’unanimità e poi votare diversamente senza dichiararsi e con le modalità dell’agguato.

Non si può accettare.

Ho scritto velocemente la seguente lettera che sto inviando a tutti i deputati del PD cercando meno velocemente l’indirizzo mail sul sito del parlamento.

***

Di seguito il testo della lettera:

Onorevoli parlamentari del Partito Democratico,
venerdì 19 aprile 2013 101 parlamentari del PD non hanno votato per l’elezione di Romano Prodi come presidente della repubblica.
E ancora a distanza di giorni io non so chi si celi dietro questo voto.
Il PD non è un partito personale ma un partito dove ci sono diversità e questo non può che rappresentare una ricchezza.
Ma la diversità che costruisce è quella che si mostra a viso aperto.
Le modalità del voto di venerdì dopo che l’adesione al voto di Prodi è stato unanime ha delle caratteristiche che non posso e non voglio condividere.
Queste modalità appartengono a culture che pensavo venissero combattute da questo partito.
Durante la campagna elettorale mi sono impegnato per riportare al voto persone che non avevano più intenzione di votare.
Da queste persone sono stato implacabilmente e giustamente insultato.
Non ve lo perdono.

Come ultimo atto di dignità mostratevi e dimettetevi.
Ci sono altri partiti avvezzi a questa moralità che possono accogliervi.

***

Avevo dedicato l’invettiva di Rigoletto (in questo post) ai deputati  PDL che avevano protestato al palazzo di giustizia di Milano.

Ora anche altri ne sono degni.

Annunci

5 Responses to La scarica dei 101

  1. Sono d’accordo sul fatto che sia stato assurdo e deplorevole non palesare apertamente il dissenso, addirittura assicurando il contrario. Questo è inaccettabile. Aggiungo che, per quel che penso, siano state inaccettabili le proposte di Marini e di Prodi. Potevano e dovevano manifestarlo apertamente.

  2. penna bianca ha detto:

    Chissà se qualcuno di loro si degnerà di risponderti. per come sta andando il mondo direi di no.

  3. tramedipensieri ha detto:

    Tutta la mia comprensione.
    Delusione e rabbia. Sconforto…e questa sensazione di tradimento che non ha fine.
    Oltre all’ulcera, naturalmente.
    Mi resta la piccola soddisfazione (….) di non aver votato PD a queste ultime elezioni. Troppo in questi ultimi anni ho notato che non era in sintonia con il mio sentire.

    un caro saluto
    .marta

    PS: Spero tanto che rispondano alla tua lettera.

  4. adimer passing ha detto:

    Traccce di armadio nascoste tra gli scheletri…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: