Le teche RAI

Viva la RAI – Ci fa crescere sani…
Viva la RAI – Quanti geni lavorano solo per noi…
Viva la RAI – Con il suo impero
Dice la RAI – Soltanto il vero
Viva la RAI – Dimmi da quale parte stai

Gli ultimi 20 anni di gestione politica della RAI hanno abbassato di molto la qualità della programmazione con un adeguamento, al ribasso, alla televisione spazzatura proposta dalle televisioni private.
Quasi mi fanno rimpiangere la RAI democristiana.

***
Ma qualcosa è cambiato con l’avvento del digitale terrestre e con internet.
In particolare trovo la programmazione di RAI5 e di RAI STORIA meritevole di qualche attenzione. Una proposta culturale un po’ più degna su RAI5 e, con la sconfinata mole di documentazione accumulata dagli anni ’50, la riproposizione su RAI STORIA di trasmissioni che ci aiutano a comprendere il sapore dei decenni passati, visto che sul presente ci propinano la più assurda distorsione della realtà generale.

***
Ma ancor più sorprendente è la proposta di alcuni siti RAI dove si può scegliere cosa guardare o ascoltare, e nel momento in cui lo si desidera, e spesso si tratta di documenti straordinari.
Segnalo il sito dell’arte, quello delle teche e quello della letteratura.
Ma la proposta è molto più ampia.

Per esempio avete mai sentito la voce di Eugenio Montale?

http://www.letteratura.rai.it/articoli/eugenio-montale-si-racconta/1162/default.aspx

Annunci

11 Responses to Le teche RAI

  1. laulilla ha detto:

    Sì, non solo i documenti straordinari che citi, perché finalmente, molti archivi RAI sono stati resi di pubblico dominio, ma tutta la programmazione di Radio3 Rai, con le bellissime trasmissioni culturali e il podcast che ti permette di ascoltare quello che ti interessa, se non hai potuto farlo in orario. Per me che prediligo la radio alla TV, che mi fa dormire, una vera delizia. Non mancano i cervelli e le cose di qualità, nel servizio pubblico,il fatto è che si preferisce che non funzionino. Chi altrimenti si farebbe sedurre dai pagliacci che suonano i loro pifferi?

  2. Letizia Cortini ha detto:

    Grazie Giuseppe…. :). Invierò il link del tuo post alla Scaramucci che dirige le Teche Rai.

  3. Letizia Cortini ha detto:

    Su youtube si trovano video di molti poeti, oltre Montale, che leggono le proprie poesie (qualcuno registrato da trasmissioni Rai :).

  4. adimer passing ha detto:

    Chi può aiutarmni a ricordare?
    Vidi un’intervista a Montale negli anni 70, sulla Rai appunto, forse in occasione del Nobel, può essere?, in cui gli chiedevano cosa ne pensasse del femminismo e lui ripsose che non ne pensava (più o meno) e ne restai un po’ deluso. Però invecchiando capisco che un intellettuale come lui, piuttosto che intrappolarsi in analisi e altre disquisizioni che si perdono in altri rivoli della storia, salta l’argomento a piè pari.
    Qualcuno si ricorda?
    Ciao.
    Il vecchio A.

  5. penna bianca ha detto:

    Grazie per queste segnalazioni. Le teche rai sono una chicca

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: