Malgré moi…

…Viva!… Giovanotto, non abbia paura, venga… Lei… si vede… istruito… Stia attento, il terreno… ssvvtt!… Mi capisce? Guardi, guardi quello lì… Era DC. Socialista. Viva!… Mi capisce?
E mia madre, la mamma, una santa… azione cattolica… destra della DC, nel dopoguerra… Ha votato PCI. E allora uno dice: come è cambiata la mamma!… Che dialettica…
No, lei è rimasta uguale, tale e quale. Sono i partiti che… ssvvtt!… slitten… slittano! Viva!…
E se i partiti slittano, da vecchio uno si trova ad essere più rivoluzionario… nominalmente.
Io ci ho un figlio… extraparlamentare. Non beve, gente seria, che non scazza. Ecco, se rimanesse lì… DP… quella roba lì… tra tre o quattro anni … partito di centro!… ssvvtt!… Capito lo scivolo?
Bisognerebbe saltare sempre, come la lepre… E chi ce la fa?
Perché vede, uno si mette qui, in una fatta… sarebbe la buca della lepre… Ecco, io sono qui, a sinistra. Quell’altro… lì… un’altra buca, più a destra. Giusto, è il suo posto, ci si trova bene. Dopo, i partiti… ssvvtt!… Tutti nella stessa buca. Un troiano. Viva!
Esci dalla buca, se ti riesce… vai più a sinistra, più a sinistra che puoi… il paese si sposta tutto a sinistra: un governo di sinistra!
Dunque: Andreotti, Moro, Rumor… questo lo metto qui… Fanfani qui… Donat-Cattin… Troppo?… Ecco, Colombo… Così, va bene così.
Blululum! Crolla di nuovo. Bisogna cambiare.
Allora: Andreotti lo sposto e lo metto qui… Moro, qui… no, qui c’era già prima… meglio qui… Gui… Gui lo butto via… Moro, Rumor… Mi avanza un Fanfani… Allora sposto Piccoli… con un po’ di pazienza…
È calcolato che con gli stessi omini spostati giusti si possono fare tremilasettecentoquarantadue combinazioni!
Viva!
Dallo spettacolo di Giorgio Gaber Libertà obbligatoria 1976 (audio)

Particolare di Le Penseur - Auguste Rodin (1840-1917)

Particolare di Le Penseur – Auguste Rodin (1840-1917)


Non ne vengo a capo.
Ho assistito a una campagna elettorale senza il respiro delle idee, senza cogliere progetti capaci di guardare oltre l’immediato, senza un disegno progressista (ma progressista è ancora una categoria della politica?).
Ho un bel da fare a spremere i miei pensieri.
Mi tocca rassegnarmi al voto utile. Ancora una volta.

Speriamo bene…

Annunci

3 Responses to Malgré moi…

  1. viviana ha detto:

    Il “voto utile” l’ho praticato qui, in Francia, da cittadina italiana. Sessanta chilometri per arrivare al seggio, perchè si vota solo nelle città dipartimentali e sulla scheda elettorale non c’è un indirizzo preciso; quindi bisogna proprio volerlo! Et voilà, una grande sala con la solita manifestazione little Italy. Accoglienza come se ci si conoscesse da anni, poi sei persone per verificare l’attendibilità dei dati: uno legge la carta d’identià, uno verifica sul registro i dati, uno certifica la conferma, uno consegna la scheda, uno la ritira e l’ultimo saluta.
    Per votare qualcuno che avrà uno stipendio garantito. Ma chi è?? Per i candidati esteri non esiste campagna elettorale. Ed in ogni caso.. anche per i candidati conosciuti, quali sono stati i contenuti?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: