Il Bosco di Gioia

Là dove c’era l’erba ora c’è
una città,
e quella casa
in mezzo al verde ormai,
dove sarà?

Da Il ragazzo della via Gluck di Adriano Celentano

IMG_9064

Un tempo c’era un parco sul terreno che una benefattrice aveva donato a un ospedale di Milano. Grazie a un azienda di fiori il terreno si era arricchito con oltre 200 varietà di piante e quando l’azienda cambiò sede il bosco venne adottato dai cittadini e chiamato “Bosco di Gioia”.

Nonostante la tenace resistenza degli abitanti (qui e qui) nel gennaio 2006 il bosco viene spianto per far posto alla nuova sede della Regione Lombardia del celeste Formigoni costato una cifra enorme.
Si sa come vanno queste cose.

IMG_9045

La domenica mattina palazzo Lombardia apre al pubblico il trentanovesimo piano dalle 10 alle 18, l’ingresso è libero.
Quando sono uscito dall’ascensore dopo circa 30 secondi e 39 piani un po’ mi girava la testa.

Bisognerebbe avere la fortuna di trovare una di quelle giornate che qui sono rare in cui l’atmosfera è pulita per poter ammirare anche le alpi.
Oggi era solo una bella giornata di sole e, io e Francesca, ci siamo accontentati di guardare solo la città da un’altezza comunque notevole.
Grande impressione vedere la città come fosse una miniatura e riconoscere strade e edifici, percorsi e visti con quotidiana consuetudine, come fossero giocattoli.
Quella veduta così alta stimola i pensieri e da l’impressione di avere un punto di vista privilegiato per fare qualcosa per la città.

La sala del 39 piano è delimitata da vetri molto spessi che condizionano le fotografie, parlo degli scatti fatti da un dilettante come me, ma non danno mai la sgradevole sensazione di vertigini.
Veramente quasi mai, in alcuni momenti sentivo la necessità di fare un passo indietro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Elio e le storie tese sono stati tra i più assidui oppositori della distruzione del Bosco di Gioia e hanno dedicato alla vicenda alcuni versi, le ultime strofe, nella canzone Parco Sempione:

Annunci

3 Responses to Il Bosco di Gioia

  1. simomino ha detto:

    Hanno cercato di rimediare con il bosco verticale. Obiettivo riuscito? Non so!

  2. […] avevo già parlato circa un anno fa, qui, ma la giornata non era limpida e ciò che si vedeva non andava oltre i confini della città. Oggi […]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: