L’ultima Eco

Numero-Zero-Eco-Umberto-300x336

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In una intervista alla Rai in occasione della presentazione del suo ultimo romanzo Numero Zero, Umberto Eco sottolinea la perdita di capacità critica che inesorabilmente colpisce una fascia sempre maggiore della popolazione.
Porta l’esempio della trasmissione dove si propongono quattro date e i concorrenti devono collocare alcuni avvenimenti e generalmente anche giovani laureati non sanno come orientarsi.

Il suo libro in questo senso parla dei lati oscuri dell’informazione e di avvenimenti della recente storia italiana, il tentato golpe degli anni ’60 o le varie stragi che hanno colpito la nazione, che forse i più non ricordano, e quindi da questo punto di vista il libro ha una qualche utilità.
Ma per il resto il libro è un come un esercizio preliminare che mi ha lasciato interdetto.

Personaggi non ben definiti, una trama sbrigativa e che da l’impressione di non essere stata meditata e un senso di sospensione durante la lettura per cui mi aspettavo da un momento all’altro un colpo di scena che animasse il racconto.
E invece il libro è finito e sono rimasto con questo senso di incompiutezza e la sensazione di un’occasione persa perché l’argomento è promettente e sicuramente Umberto Eco avrebbe potuto ricavare qualcosa di meglio.

Una grande delusione pagata anche piuttosto cara!

Annunci

7 Responses to L’ultima Eco

  1. aliceelospecchio ha detto:

    Comprendo la delusione, che ho provato io stessa leggendo gli ultimi romanzi di Eco. Secondo me, questo autore dà il meglio di sé come saggista: come romanziere, sinceramente, lascia a desiderare…

  2. Trutzy ha detto:

    Non tutte le ciambelle riescono con il buco, ho letto diversi libri di Eco ma soprattutto romanzi, a me piace quando racconta delle storie, in effetti a gusto mio rende di più quando parla del verosimile.

    • giuseppeb ha detto:

      Di Eco in genere preferisco i saggi.
      Questo romanzo è proprio una ciambella senza buco.
      Buona serata.

      • Trutzy ha detto:

        Quindi è un romanzo avevo capito il contrario. Io ho letto Il pendolo di Foucault, Il cimitero di Praga,Baudolino, La misteriosa fiamma della regina Luana e un testo in cui spiega come si scrive una tesi di laurea che però è fantascienza, tranne quest’ultimo che secondo me non corrisponde a realtà, gli altri che ho letto sono molto piacevoli. Dalla descrizione mi ero fatta l’idea che il testi di cui parli fosse un saggio, ma ho capito male.

      • Trutzy ha detto:

        Ho letto la trama su ibs, è un romanzo sul giornalismo, forse un giorno lo leggerò adesso ho troppi libri da leggere, da quando esistono gli ebook sono rovinata! Si trovano troppi libri gratuiti o molto economici e ne scarico a decine, poi ho poco tempo per leggerli.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: