‘A livella

22 settembre 2011

Ogn’anno, il due novembre, c’è l’usanza
per i defunti andare al Cimitero.
Ognuno ll’adda fà chesta crianza;
ognuno adda tené chistu penziero.

Ogn’anno, puntualmente, in questo giorno,
di questa triste e mesta ricorrenza,
anch’io ci vado, e con dei fiori adorno
il loculo marmoreo ‘e zi’ Vicenza.

Leggi il seguito di questo post »


A Night in Casablanca

5 aprile 2011


I Fratelli Warner contro i Fratelli Marx
È il 1942 quando esce il film “Casablanca” con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman prodotto dalla Warner Bros. Qualche tempo dopo i fratelli Marx annunciano il loro nuovo film: “Una notte a Casablanca”, che uscirà nel 1946.
La Warner Brothers diffidò i Marx perché nel titolo del loro film utilizzavano il nome “Casablanca”.
Di seguito la lettera che Groucho Marx spedì ai fratelli Warner, Harry e Jack.

Cari Fratelli Warner,
sembra ci sia più di un modo di conquistare una città e di mantenerla sotto il proprio dominio. Per esempio, fino al momento in cui noi abbiamo preso in considerazione di fare questo film, non mi era venuto in mente che la città di Casablanca appartenesse in esclusiva ai Fratelli Warner. Soltanto alcuni giorni dopo la notizia del nostro film, abbiamo ricevuto il vostro lungo, minaccioso documento che ci diffidava dall’utilizzare il nome Casablanca. Sembra che nel 1471 Ferdinando Balboa Warner, vostro trisavolo, alla ricerca di una scorciatoia per la città di Burbank, sia sbarcato sulle coste africane e, sollevando il suo Alpenstock (che in seguito convertì in un discreto stock di azioni in borsa), abbia battezzato il luogo Casablanca.
Il vostro atteggiamento davvero mi sfugge. Anche se voi considerate la possibilità di una riedizione del vostro film, sono sicuro che l’appassionato medio di cinema farà in tempo a imparare a distinguere Ingrid Bergman da Harpo. Io non so se ci riuscirei ma di sicuro mi piacerebbe provarci.

Leggi il seguito di questo post »